Innamoramento e Amore: come capire...se


 

Trovare l'amore (Non solo a Milano passatemi la battuta) può essere una delle esperienze più intense della vita. Chiunque nell’arco della propria esistenza si sia innamorato di più di una persona sa benissimo che la definizione di amore può spesso variare da relazione a relazione.

 

La definizione di amore può anche differire a seconda a chi chiediamo di definirla, uomo, donna, giovane o maturo, dipenderà dal percorso individuale e relazionale, sociale realizzato fino a quel momento presente. Ad esempio, l'esperienza dell'amore può essere totalmente diversa durante la fase di luna di miele o innamoramento di una relazione rispetto a dopo cinque anni di frequentazione. 

 

Quando si cerca di capire l'amore, è anche importante considerare il fatto che tutti abbiamo modi leggermente diversi di dare e ricevere amore. Una parte importante dell'essere in una relazione affettivamente appagante ed anche essere entrambi consapevoli del modo i partner si esprimono amore a vicenda attraverso un adattamento reciproco. 

 

Le persone spesso fanno fatica a esprimere a parole un insieme di vissuti emotivi ed affettivi così vasta come l'amore. L'amore può essere motivo e ragione che si concretizzano nella frequentazione quotidiana anche nei gesti più piccoli e apparentemente banali. 

 

Se comprendere le emozioni profonde può essere davvero utile, per sé stessi e gli altri, la cosa più importante è riuscire a percepirla riconoscerla l’amore. Sentirsi amati dalla persona che si sta frequentando, partner o coniuge che sia, è uno degli aspetti più importanti di qualsiasi relazione.

 

L’amore va ben oltre i confini della fruizione del piacere sessuale e dell’attrazione fisica. Significa spesso, ma non sempre, mettere al primo posto la felicità del partner sopra alla propria. Capire i bisogni e i desideri più profondi dell’altro (dopo avere capito i propri). 

 

Nella fase di innamoramento e anche dopo nelle situazioni di coppia più sane e ben funzionanti, è presente un livello molto profondo di rispetto e fiducia e stima reciproci.

Questa reciprocità, che però è vulnerabile nel senso che è fluttuante a seconda dell’impegno e delle azioni/ comunicazioni di entrambi nel tempo, permette di vivere calore affettivo, vicinanza, una sensazione di essere completamente al sicuro (in quel momento li). 

 

Amare significa anche avere gli stessi diritti, nel senso di essere allo stesso livello. Quando si è innamorati non si ha paura di essere giudicati negativamente, ma si crede di essere accettati per quello che si è.  Di converso, si accetteranno le differenze dell’altro senza la pretesa di cambiarle, anche quando possono sembrare o di fatto sono fastidiose. 

 

Quando vuoi che l'altra persona sia la migliore versione di sé stessa, non importa quale. E’ comune negli innamorati dire di percepire la sensazione come se si conoscessero già da tempo, da una vita, anche se in realtà si sono incontrati da poco.

Quando si desidera ancora essere lì per loro quando anche se sono arrabbiati o felici o in qualsiasi tipo di stato o emozione perché non si riesce a immaginare di non essere lì per loro, presenti.

 

Sentire un senso di sicurezza e serenità al pensiero di passare il resto della mia vita con lui o con lei, può essere il segno di essere innamorati dell’altro. Questo pensiero può esserci anche prefigurandosi gli senari esistenziali più negativi: un incidente dalle conseguenze più brutte, una malattia a prognosi infausta, la perdita del lavoro o altri eventi drammatici e stressanti.

 

Un altro segnale può essere l’esclusività. Nelle relazioni precedenti o prima di quel momento in relazione con la stessa persona, si pensava e sentiva diversamente in riferimento all’impegno nell’essere sempre e comunque presenti accanto al proprio partner affettivamente e concretamente. Questa paura può ridursi fino a scomparire con la persona che si ama, in certe situazioni trasformandosi in piacere. Allora si arriva a desiderare di vedere il partner sorridere e ci si attiva per fare il meglio per quella persona.

 

L'amore è uno stretto legame con un altra persona che va più in profondità dell'affetto, dell'attrazione, del desiderio più intimo o dell'amicizia. È una profonda espressione reciproca di rispetto, fiducia, onestà, integrità, intimità, chimica e collaborazione. L'amore è qualcosa di meglio vissuto insieme. Mi auguro che Lei lo possa trovare e vivere l'uno nell'altro, che sia a due vie, corrisposto e non unidirezionale.

 

Alla fine, nessuno tranne sé stessi (o sé stesse), può decidere cosa significa amore nel contesto delle relazioni, e non esiste un "modo giusto" per definire cos'è l'amore o cosa dovrebbe essere. Finché entrambi i membri di una coppia si sentono amate e vengono soddisfatte le loro esigenze più importanti, è il segno che è meglio continuare a stare insieme.

Terapia di Coppia Milano per fissare un appuntamento di coppia o anche individuale chiami direttamente lo psicologo psicoterapeuta sessuologo Dr. Andrea Ronconi al numero :  3356300997